Milano, che business. Crescono le attività imprenditoriali in città

Milano si conferma sempre più una metropoli dinamica, anche per quanto riguarda l’imprenditorialità. A Milano città, infatti, le attività imprenditoriali continuano a crescere: segnano infatti un ottimo +2% tra il 2016 e il 2017, superando quota 200 mila, in base i dati della Camera di commercio di Milano. L’aspetto interessante dell’indagine è la mappatura delle varie aeree della città, per capire così quali siano le zone che si sviluppano di più e quelle che invece segnano il passo.

Ancora, l’indagine evidenzia quali siano le tipologie di imprese più presenti nei vari quartieri, fra moda, shopping, cultura, turismo. In particolare, cresce la zona nord est, da piazzale Loreto e zona Centrale verso viale Monza e via Padova, con un complessivo +4% e circa 31 mila imprese in totale, seguita dal centro storico, che si conferma il cuore dell’imprenditorialità milanese con 51 mila attività (il 25,2% del totale, CAP 20121, 20122, 20123) e dalle zone che da Gallaratese vanno a Isola e Porta Nuova, tutte con crescita intorno al 2%. Con una crescita intorno al +2% le imprese nella zona di Quarto Oggiaro (20157) e a Corvetto (20139). Più contenuto, invece, l’exploit nelle zone dei Navigli, dove le imprese aumentano di circa l’1,7%. Per dare i numeri del fenomeno, la zona compresa tra Viale Monza, Greco e Bicocca cresce del +19% (cap 20126, circa 3 mila attività in totale). Le vie dell’area di Lambrate registrano un positivo +6% (cap 20134, oltre 2 mila imprese in zona) e l’area che si allarga dal quartiere Forlanini fino a Linate e e San Donato mette a segno un ragguardevole +5% (cap 20138, quasi 3 mila imprese). In numeri assoluti cresce invece la zona compresa tra Centrale, Repubblica e Buenos Aires con quasi 600 attività  in più (cap 20124, +4% e quasi 16 mila imprese, la zona che in città attrae di più dopo il centro storico).

Per quanto riguarda la tipologia merceologica delle imprese cittadine, anche in questo caso esiste una differenziazione a seconda delle zone urbane e dei quartieri. Nel centro città, spiccano come da tradizione moda, sport e cultura, mentre l’area Stazione Centrale e Buenos Aires è l’epicentro della movida, dello shopping e del turismo. Il cuore storico di Milano vince su tutti per quanto riguarda il settore cultura con il 10%, mentre il quadrilatero della moda, insieme a Brera e in nuovo quartiere smart di Porta Garibaldi, è l’anima pulsante della moda e del design.

Fonte dati: Camera di Commercio di Milano


Comments are closed