AI, sicurezza e vertical, le tendenze per l’ecommerce in autunno

Momento d’oro per l’ecommerce che, grazie anche all’accelerazione digitale provocata dalla pandemia, sta diventando il canale privilegiato per gli acquisti. Solo in Italia sono 2 milioni i nuovi consumatori, ed entro la fine del 2020 le previsioni di crescita per il settore sono del 55%. E non sono solo i consumatori a preferire la rete. “Sempre più spesso anche le imprese vogliono passare al digitale”, conferma Anastasia Sfregola, sales director della piattaforma Kooomo. Ma quali saranno le nuove tendenze dell’ecommerce per il prossimo autunno? L’esperta non ha dubbi: Intelligenza Artificiale, Sicurezza e Innovazione, e Food e Farmaceutica.

Percorsi intuitivi e personalizzati con l’AI

“Stiamo andando sempre più verso un’esperienza di consumo fluida – sostiene Sfregola – e se da un lato, quindi, sfuma la separazione fra store fisici e store digitali in favore della continuità d’acquisto, dall’altra, quando il consumatore compra online vuole essere assecondato, guidato, quasi come fosse in un negozio tradizionale”.

Le parole d’ordine sono perciò intuitività e personalizzazione. “Ed è proprio in questo senso che l’uso di sistemi di AI può fare la differenza – continua l’esperta -. Processi di marketing automation con email e banner di navigazione su misura, e visualizzazioni ad hoc su store multibrand in base alle preferenze dell’utente, sono solo alcuni dei plus che l’AI può apportare alle vendite online, e che saranno irrinunciabili nel prossimo futuro”.

Sicurezza e Innovazione, l’evoluzione dei pagamenti digitali

“Siamo entrati in una nuova era delle vendite digitali – commenta Sfregola – dove tutto il processo si struttura attorno al consumatore, assecondando, e quando possibile anticipando, i suoi bisogni”.

In questo senso, determinante è il momento del pagamento, che coincide con la chiusura della transazione, riporta Ansa. “Se pensiamo che una delle cause principali per cui un acquisto non va a buon fine si verifica quando il cliente non trova la propria valuta al momento di concludere il processo, ecco perché sicurezza e innovazione in questo passaggio diventano determinanti”, spiega la sales director di Kooomo. Inoltre, il 46% delle transazioni avviene con la carta di credito, e se l’utente cerca in primo luogo garanzie contro furti e frodi richiede sempre più spesso anche la possibilità di poter effettuare pagamenti rateali anche per piccoli acquisti online.

Food e Farmaceutica, i nuovi vertical

Oggi si affacciano al mondo dell’ecommerce settori sempre nuovi. E ad approdare all’online, sono i particolare due nuovi vertical, il food, che dopo la prova del fuoco del lockdown, sta consolidando la sua presenza in rete, e il farmaceutico, con in testa integratori e prodotti nutraceutici.

“Questa crescita dei vertical online porta un aumento delle proposte di servizio da parte delle piattaforme”, prosegue l’esperta.

La fragilità dei canali tradizionali emersa durante la pandemia, e la conseguente necessità di strutturare la parte digitale del business in modo professionale e scalabile, stanno cambiando il panorama del comparto. E non è un caso che siano in aumento anche le soluzioni per gestire al meglio i processi.


Comments are closed